Strumenti

Filiera Organizzata Produttori Bio di Roma e del Lazio

Investimenti

9 MLN €

Produzioni

7 K TONS

Soci

72 SOCI

Il Progetto

Nel 2020 è stata approvata la Filiera Organizzata “FILIERA DEI PRODUTTORI BIOLOGICI DI ROMA E DEL LAZIO” promossa dal Consorzio Bio Roma, Società Cooperativa agricola i cui obiettivi sono sempre stati in linea con le strategie del PSR 2014-2020 Misura 16.10, ovvero, promuovere l’organizzazione delle filiere agroalimentari 

Sulla base dell’interesse espresso degli associati si è ritenuto di definire una comune strategia di commercializzazione delle produzioni agricole e zootecniche a partire dalle seguenti filiere: 

  • Ortofrutticola
  • Carne bovina
  • Lattiero-casearia
  • Cerealicola
  • Olivicola-olearia
  • Vitivinicola
  • Miele 

L’obiettivo generale dell’accordo di filiera è riferibile all’opportunità di creare nuove opportunità di offerta dei prodotti biologici laziali attraverso il consolidamento, la creazione e lo sviluppo di nuovi canali per la commercializzazione.

Tale obiettivo sarà conseguito attraverso azioni di razionalizzazione e ottimizzazione dei rapporti commerciali tra gli operatori della filiera che aderiscono al presente accordo al fine di ridurre i costi e gli sprechi e conseguire un miglioramento qualitativo del prodotto, una migliore programmazione dei cicli produttivi ed una migliore collocazione nei canali di commercializzazione.

Il Consorzio Bio Roma, soggetto commerciale della Filiera, ha il compito di gestire la commercializzazione dei prodotti agricoli delle aziende agricole associate utilizzando il nuovo stabilimento agroindustriale di Pomezia. I canali commerciali preferenziali saranno:

  • G.D.O. e Ho.RE.CA. (Hotel, Restaurant & Catering)
  • Vendita attraverso convenzioni con soggetti della ristorazione collettiva;
  • Vendita attraverso il canale e-commerce dei prodotti dei soci tramite la piattaforma picking, packaging & delivery del Centro multifunzionale;
  • Vendita delle eccedenze (“invenduto”) sul mercato del fresco ( e/o servizi in conto lavorazione) ad imprese di trasformazione e vendita di prodotti primari;
  • Promozione dei prodotti di punta (es. pasta fresca all’uovo biologica e formaggi) in GDO e HO.Re.Ca;
  • Vendita diretta (farmer’s market) presso il Centro multifunzionale di Bio Roma;
  • Eventi tematici dedicati ai singoli prodotti nelle relative ricorrenze stagionali.

Gli investimenti programmati delle aziende agricole, sottoscrittrici dell’Accordo di Filiera nell’ambito del comparto biologico, sono volti al miglioramento della produttività aziendale e della capacità di trasformazione. Nella Tabella sottostante riportiamo gli importi degli investimenti, suddivisi per settore agroalimentare ed il numero di aziende che hanno presentato le Misura 4.1 e 4.2 del PSR 2014-2020 :

SETTORE AGROALIMENTARE BIOLOGICO N.AZIENDE AGRICOLE IMPORTO INVESTIMENTO ()
 Lattiero Caseario 4   3.171.573,11 €
 Carne Bovina 4   2.639.264,33 €
 Mista (Consorzio Bio Roma) 1      995.058,54 €
 Ortofrutta 8      889.458,05 €
 Uova 2      436.724,35 €
 Avicoli 1      198.604,57 €
 Olio 2      128.734,91 €
 Vino 1        91.824,26 €
TOTALE 23     8.551.242,12
logo-bio-roma

Consorzio Bio Roma S.c.a.r.l

azienda agricola fortunato zootecnia

Azienda agricola Fortunato – Azienda specializzata nella macellazione, preparazione e confezionamento di carne bovina, suina, ovina e avicola (prodotti di IV e V gamma)

logo azienda agricola di marco antonio

Azienda agricola Antonio Di Marco: Azienda di Amatrice specializzata nella trasformazione del latte ovino e bovino in formaggi

casale-dei-pozzi

Azienda agricola Casale dei Pozzi di Lupi Paola: Attiva nel campo della trasformazione di prodotti orticoli e frutticoli

Logo-AgriCultura-parsec

Cooperativa PARSEC: Attiva nel campo della trasformazione di prodotti orticoli e frutticoli