Strumenti

STRUMENTI

Piano Sviluppo Rurale 2014-2022

GLI STRUMENTI DI AIUTO ALLE IMPRESE AGROALIMENTARI

L’Unione Europea, in attuazione della Politica Agricola Comune (PAC), sostiene le aziende agricole e le imprese agroalimentari (dedite alla trasformazione ed alla commercializzazione dei prodotti agricoli) attraverso il Fondo strutturale FEASR (Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale) che ha una programmazione settennale. Quest’ultimo, a sua volta, finanzia il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) che rappresenta il principale strumento per l’attuazione delle politiche PAC.

La Commissione Europea, a seguito dell’emergenza COVID19, ha predisposto un regime transitorio, per tutti gli strumenti della PAC (pagamenti diretti, OCM e Politica di Sviluppo Rurale). Il periodo di transizione, in vigore dal 1° gennaio 2021, sarà di due anni.

Tramite il PSR, il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e le Regioni fissano le priorità strategiche del settore e le traducono in attività concrete come misure di sostegno per gli agricoltori e le imprese agroalimentari. Di seguito evidenziamo le Misure più importanti e con maggiori stanziamenti finanziari:

E’ online la versione 11.0 del Programma Sviluppo Rurale Nazionale approvata con Decisione della Commissione C(2021) 6136 del 16.08.2021 e gli allegati

In questi ultimi anni la Programmazione della politica di Sviluppo Rurale si è fondata sul raggiungimento di cinque obiettivi: occupazione, istruzione, riduzione della povertà, lotta ai cambiamenti climatici ed energia rinnovabile.

A seguito dell’estensione al 31 dicembre 2022 della durata del PSR 2014-2020, si riportano di seguito le priorità individuate per gli anni passati:

  • potenziare la competitività dell’agricoltura in tutte le sue forme e la redditività delle aziende agricole
  • promuovere il trasferimento di conoscenze nel settore agricolo e forestale e nelle zone rurali
  • incentivare l’organizzazione della filiera agroalimentare e la gestione dei rischi nel settore agricolo
  • preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi dipendenti dall’agricoltura e dalla silvicoltura
  • incoraggiare l’uso efficiente delle risorse e il passaggio a un’economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al clima nel settore agroalimentare e forestale
  • promuovere l’inclusione sociale, la riduzione della povertà e lo sviluppo economico nelle zone rurali

La Commissione Europea, a seguito dell’emergenza COVID, ha predisposto un regime transitorio, normato da un Regolamento transitorio, per tutti gli strumenti della PAC (pagamenti diretti, OCM e Politica di Sviluppo Rurale). Il periodo di transizione, in vigore dal 1° gennaio 2021, sarà di due anni. Il Regolamento transitorio utilizza le nuove risorse del Quadro Finanziario Pluriennale garantendo, con le vecchie regole, la transizione tra i due periodi di programmazione.

Di conseguenza, il nuovo regime dei pagamenti della PAC sarà in vigore dal 1° gennaio 2023 al 31 dicembre 2027.
Il ritardo dell’avvio del nuovo periodo di programmazione influiranno sull’impostazione della nuova PAC che verrà a collocarsi nello scenario generale del “Green Deal” e, in particolare, della implementazione della strategia “Farm to Fork” prevista nella revisione di medio termine nel 2025.

LE MISURE DEL PSR 2014-2020:

M01. TRASFERIMENTO DI CONOSCENZE E AZIONI DI INFORMAZIONE;
M02. SERVIZI DI CONSULENZA, DI SOSTITUZIONE E DI ASSISTENZA ALLA GESTIONE DELLE AZIENDE AGRICOLE;
M03. REGIMI DI QUALITÀ DEI PRODOTTI AGRICOLI E ALIMENTARI;
M04. INVESTIMENTI IN IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI;
M05. RIPRISTINO DEL POTENZIALE PRODUTTIVO AGRICOLO DANNEGGIATO DA CALAMITÀ NATURALI E INTRODUZIONE DI ADEGUATE MISURE DI PREVENZIONE;
M06. SVILUPPO DELLE AZIENDE AGRICOLE E DELLE IMPRESE;
M07. SERVIZI DI BASE E RINNOVAMENTO DEI VILLAGGI NELLE ZONE RURALI;
M08. INVESTIMENTI NELLO SVILUPPO DELLE AREE FORESTALI E NEL MIGLIORAMENTO DELLA REDDITIVITÀ DELLE FORESTE;
M09. COSTITUZIONE DI ASSOCIAZIONI E ORGANIZZAZIONI DI PRODUTTORI;
M10.SOSTEGNO PER LA CONSERVAZIONE, L’USO E LO SVILUPPO SOSTENIBILI DELLE RISORSE GENETICHE IN AGRICOLTURA;
M16. COOPERAZIONE;
M19. SOSTEGNO ALLO SVILUPPO LOCALE LEADER (G.A.L);
M20. ASSISTENZA TECNICA.

MISURA 10.1 – PAGAMENTI PER IMPEGNI AGROCLIMATICO-AMBIENTALI

La Sottomisura sostiene i pagamenti per gli impegni agroclimatico-ambientali per l’attuazione delle seguenti operazioni:

10.1.1 “Inerbimento degli impianti arborei”
10.1.2 “Adozione di vegetazione di copertura annuale sulle superfici a seminativo”
10.1.3 “Conversione dei seminativi in prati, prati-pascoli e pascoli”
10.1.4 “Conservazione della sostanza organica del suolo”
10.1.5 “Tecniche di agricoltura conservativa”
10.1.7 “Coltivazioni a perdere”
10.1.8 “Conservazione in azienda e in situ della biodiversità agraria vegetale”
10.1.9 “Conservazione in azienda, in situ o ex situ, della biodiversità agraria animale”

MISURA 11 – AGRICOLTURA BIOLOGICA

La Sottomisura sostiene:

11.1 Pagamento al fine di adottare pratiche e metodi di produzione biologica
11.2 Pagamento al fine di mantenere pratiche e metodi di produzione biologica

MISURA 13 – INDENNITÀ A FAVORE DI ZONE SOGGETTE A VINCOLI NATURALI O AD ALTRI VINCOLI SPECIFICI

I pagamenti di cui alla presente misura sono concessi agli agricoltori attivi che si impegnano a mantenere l’attività agricola nelle zone montane. Essi sono calcolati per ettaro di superficie sulla base dei costi aggiuntivi e dei mancati redditi che derivano dai vincoli naturali propri di dette zone.

MISURA 14 – PAGAMENTO PER IL BENESSERE DEGLI ANIMALI

I pagamenti di cui alla presente misura sono concessi agli agricoltori attivi che si impegnano a ottimizzare le condizioni di stabulazione del bestiame, lo spazio disponibile, le pavimentazioni, i materiali di arricchimento e la quantità di luce naturale disponibile.

1) CONTRIBUTI PER LE MISURE STRUTTURALI

 

2) CONTRIBUTI PER LE MISURE A SUPERFICIE

2.1) TITOLI ALL’AIUTO: Gli attuali titoli all’aiuto saranno prorogati fino al 2022

2.2) PAGAMENTI DIRETTI: I pagamenti tramite il nuovo decreto ministeriale basato sul regolamento transitorio, sono articolati nella seguente nuova struttura:

CATEGORIE:

a) disaccoppiati: sostegno di base al reddito per la sostenibilità, sostegno ridistributivo complementare al reddito, sostegno complementare per i giovani agricoltori, regimi per il clima e l’ambiente (eco-schema)

b) accoppiati: sostegno accoppiato al reddito

TIPOLOGIE

  • Sostegno di base al reddito per la sostenibilità
  • Sostegno ridistributivo complementare al reddito per la sostenibilità
  • Sostegno complementare al reddito per i giovani agricoltori
  • Regimi per il clima e l’ambiente (eco-schema)
  • Sostegno accoppiato al reddito
  • Aiuti forfettari per piccoli agricoltori
2.3) AIUTI ACCOPPIATI

Gli aiuti accoppiati per le produzioni vegetali e per quelle zootecniche previsti per il 2021

  • Aiuti accoppiati PAC 2021: produzioni vegetali
    • Soia (nord Italia): 70 euro/ha
    • Proteaginose (centro Italia): 50 euro/ha
    • Frumento duro (centro e sud Italia): 100 euro/ha
    • Leguminose da granella ed erbai annuali di sole leguminose (sud Italia): 25 euro/ha
    • Riso: 150 euro/ha
    • Barbabietola da zucchero: 800 euro/ha
    • Pomodoro da industria: 175 euro/ha
    • Olivo (Liguria, Puglia, Calabria): 90 euro/ha
    • Olivo su pendenze superiore al 75% (Puglia e Calabria): 105 euro/ha
    • Olivo che aderisce al sistema qualità: 110 euro/ha
  • Aiuti accoppiati Pac 2021: produzioni animali
    • Latte:
    • Vacche di allevamenti di qualità: 70 euro/capo
    • Vacche di allevamenti di qualità in montagna: 160 euro/capo
    • Bufale da latte: 40 euro/capo
    • Bovini da carne:
    • Vacche duplice attitudine iscritte: 120 euro/capo
    • Vacche duplice attitudine iscritte e inserite in piani selettivi o di gestione razze: 145 euro/capo
    • Vacche nutrici non iscritte: 65 euro/capo
    • Capi macellati 12-24 mesi allevati per 6 mesi: 40 euro/capo
    • Capi macellati 12-24 mesi allevati per 12 mesi: 60 euro/capo
    • Capi macellati 12-24 mesi con sistemi etichetta: 60 euro/capo
    • Capi macellati 12-24 mesi certificati Reg.1151: 60 euro/capo
    • Ovini:
    • Agnelli da rimonta: 25 euro/capo
    • Capi ovini e caprini macellati: 6 euro/capo

2.3) AIUTI ACCOPPIATI

L’Unione Europea attua delle politiche di sostegno nell’ambito del suo territorio attraverso i seguenti 5 fondi strutturali che hanno una programmazione settennale:

  • il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) – che promuove uno sviluppo equilibrato nelle diverse regioni dell’UE;
  • il Fondo sociale europeo (FSE) – che sostiene progetti in materia di occupazione in tutta Europa e investe nel capitale umano dell’Europa: nei lavoratori, nei giovani e in tutti coloro che cercano un lavoro;
  • il Fondo di coesione (FC) – che finanzia i progetti nel settore dei trasporti e dell’ambiente nei paesi in cui il reddito nazionale lordo (RNL) pro capite è inferiore al 90% della media dell’UE. Nel periodo 2014-2020, si tratta di Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Estonia, Grecia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia e Slovenia;
  • il Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) – che si concentra sulla risoluzione di sfide specifiche cui devono far fronte le zone rurali dell’UE;
  • il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP) – che aiuta i pescatori a utilizzare metodi di pesca sostenibili e le comunità costiere a diversificare le loro economie, migliorando la qualità della vita nelle regioni costiere europee.

Il Fondo FEASR finanzia il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) che rappresenta il principale strumento per l’attuazione delle politiche agricole comunitarie.

Tramite questo strumento il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e le Regioni fissano le priorità strategiche del settore, basandosi sulla Politica agricola comune (PAC), e le traducono in attività concrete come misure di sostegno per gli agricoltori.

Rete Rurale Nazionale
PSRN Rete Rurale Nazionale
PSRN Politiche agricole
Bandi PSR Regionali


Per visionare e scaricare gli allegati devi effettuare il login.

STRUMENTI

Per maggiori informazioni

Hai bisogno di maggiori informazioni su uno degli strumenti a disposizione?
Sei alla ricerca di finanziamenti per il tuo progetto agroalimentare?
Compila il seguente modulo e verrai ricontattato

    Seleziona lo Strumento d'interesse:

    Prova che sei umano selezionando l'icona corrispondente a Albero.

    Torna alla pagina degli strumenti agevolativi